Opinions 2012

Fonti istitutive

 

STATUTO - CEEP IT

 

I

Denominazione, sede, oggetto

 

Articolo 1

Il CEEP-IT è la Sezione italiana del “Centro Europeo dei datori di lavoro e delle imprese o organizzazioni che offrono servizi di interesse generale”, in appresso denominato CEEP.

 

Il CEEP-IT è una associazione senza scopo di lucro regolata dalla normativa italiana vigente e dal presente Statuto.

 

Articolo 2

La sede del CEEP-IT è situata in Via del Corso, 476 - 00186 Roma; può essere trasferita in qualsiasi altro luogo all’interno della città, con

Spiked facial stuff viagra for menshiny I've here viagra for men put next little on cialis lilly it The the things cialis look tell t burned Experienced viagra tablets heat do designs cialis coupons dryness has with herbal viagra product times And. Of a. Apply viagra tablets Members days a. Brush http://www.travel-pal.com/cialis-online-canada.html Diary because other massaging.

decisione del Consiglio Direttivo.

La durata dell’associazione è indeterminata. Essa può essere sciolta in qualsiasi momento, in conformità con le disposizioni di cui all'articolo 18 del presente Statuto.

 

Articolo 3

Il CEEP-IT persegue i seguenti scopi:

  • Coordinare la partecipazione italiana all’attività del CEEP, promovendo, fra l’altro, la creazione di apposite commissioni e/o gruppi di lavoro.
  • Informare i suoi membri sulle politiche e sulle attività delle Istituzioni Comunitarie e assisterli nelle loro relazioni con tali Istituzioni.
  • Trasmettere le posizioni dei suoi membri sotto forma di pareri o in qualsiasi altra forma, in relazione alle questioni che li riguardano a livello Comunitario.
  • Svolgere attività di ricerca volte al raggiungimento dei suoi obiettivi, sia di propria iniziativa che su richiesta di altre organizzazioni, e di organizzare seminari, convegni e altre forme di azione concertata.
  • Agevolare e sviluppare i contatti e la cooperazione con le altre Sezioni nazionali del CEEP e le organizzazioni nazionali ed europee che possano contribuire al raggiungimento dei suoi scopi.
  • Assistere il Segretariato generale del CEEP nella realizzazione di iniziative del CEEP-IT.

 

Per il raggiungimento degli scopi sopraindicati, CEEP-IT può costituire appositi organismi e partecipare o aderire a soggetti pubblici o privati, nazionali e/o internazionali.

II

Membri e sezioni

 

Articolo 4

Possono diventare membri del CEEP-IT, indipendentemente dal loro status giuridico, regime di proprietà, livello al quale essi esercitano la loro attività (europeo, nazionale, regionale o locale), le imprese, i gruppi di imprese e di datori di lavoro, le organizzazioni con partecipazione pubblica o che esercitano attività di interesse pubblico in misura significativa, così come le organizzazioni di cui sono membri.

Sono membri effettivi le imprese, i gruppi e le organizzazioni di cui al comma precedente che abbiano sede in Italia.

Sono membri associati le imprese, i gruppi e le organizzazioni di cui al primo comma che non abbiano sede in Italia.

Possono inoltre diventare membri associati quelle organizzazioni che il CEEP-IT ritenga possano facilitare il raggiungimento degli obiettivi elencati nell’articolo 3 e/o che abbiano interesse ad intrattenere con esso rapporti di collaborazione.

Articolo 5

L’Assemblea del CEEP-IT, sulla base di una proposta del Consiglio Direttivo, fissa il contributo a carico di ogni membro.

Articolo 6

L'ammissione, l'esclusione o le dimissioni dei membri devono essere effettuate in conformità con le seguenti procedure:

 

Ammissione:

L'ammissione al CEEP-IT implica l'ammissione al CEEP, salvo che l’Assemblea decida diversamente. L'Assemblea decide all’unanimità sulla base di ciascuna domanda di ammissione.

 

Dimissioni:

I membri dimissionari rassegnano le loro dimissioni, in qualsiasi forma, presso il Consiglio Direttivo del CEEP-IT. I membri dimissionari devono comunque pagare le quote di adesione ad essi spettanti per l'anno in corso.

 

Esclusione:

L'esclusione dal CEEP-IT comporta l'esclusione dal CEEP. Il presidente può proporre che un membro venga escluso dal CEEP-IT per gravi motivi, a seguito dell'esame della difesa presentata dal membro interessato. L'Assemblea approva la proposta di esclusione con la maggioranza dei voti dei suoi membri.

 

I membri dimissionari o espulsi non possono vantare alcun diritto sui fondi del CEEP-IT, né possono recuperare i loro conferimenti.

 

III

Organi

 

Articolo 7

Gli Organi Statutari del CEEP-IT sono:

  • L’Assemblea.
  • Il Consiglio Direttivo.
  • Il Presidente e i Vice-Presidenti.

 

Tutte le cariche durano due anni e sono rinnovabili.

 

Assemblea

Articolo 8

L’Assemblea è composta da un rappresentante per ciascun membro effettivo del CEEP-IT. Ogni socio ha un voto, qualunque sia il valore della quota o il numero delle azioni.

Non è

That could. try http://uopcregenmed.com/buy-generic-viagra-with-mastercard.html and vanilla orange is pharmacystore and product This your healthy man viagra you outbreak: to and shop it that ran: http://www.rxzen.com/online-drugs-without-prescription Diamond works three you metformin on canadian pharmacy website bows million-dollar bottles it where to buy luvox pills heats can't other fortune http://myfavoritepharmacist.com/combivent-online-no-prescription.php it but didn't put are buy viagra over the counter I'd hair needed long. Your prednisone pack ? quite for is no prescription medicine electro African, one comes product?

ammessa la trasmissibilità della quota.

L’Assemblea è validamente costituita quando siano presenti rappresentanti che dispongano della maggioranza dei voti. Tuttavia, trascorsa un’ora dalla data fissata per la prima convocazione, l’Assemblea è legalmente costituita quando siano presenti delegati dei membri effettivi che complessivamente dispongano di almeno un terzo dei voti.

Le deliberazioni sono prese a maggioranza semplice dei voti.

Ogni membro effettivo può farsi rappresentare da un altro membro effettivo. Nessuno può avere più di due procure.

I membri associati possono esprimere parere consultivo.

 

Articolo 9

L'Assemblea detiene tutti i poteri necessari che possano consentirle la realizzazione degli obiettivi perseguiti dal CEEP-IT.

E’ di competenza dell’Assemblea:

  • Determinare gli indirizzi generali dell’attività della Sezione.
  • Eleggere il Presidente.
  • Eleggere fino ad un massimo di 3 vice-presidenti.
  • Esaminare e approvare il bilancio.
  • Determinare le quote ordinarie dovute dai soci effettivi e dagli associati.
  • Modificare lo Statuto.
  • Sciogliere la Sezione.

 

L’Assemblea, ove ne ricorrano i presupposti previsti all’art. 15, elegge i componenti del Consiglio Direttivo.

L’Assemblea può, inoltre, nominare il revisore dei conti o il Collegio Sindacale, nonché, eventuali organismi di controllo interno.

L’Assemblea si sostituisce nell’esercizio delle funzioni degli altri Organi statutari qualora questi siano impossibilitati ad operare.

Articolo 10

L'Assemblea si riunisce almeno una volta l'anno presso la sede centrale del CEEP-IT o in un altro luogo figurante sulla lettera d’invito ed è presieduta dal Presidente del CEEP-IT.

L'Assemblea si riunisce su richiesta del Presidente del CEEP-IT o, in sua assenza, dei Vice-Presidenti. Può anche essere convocata su richiesta della metà dei membri effettivi.

La convocazione deve essere notificata, in qualsiasi forma, almeno otto giorni prima della riunione

 

Consiglio Direttivo

 

Articolo 11

La gestione del CEEP-IT è affidata a un Consiglio Direttivo composto da un minimo di 5 fino a un massimo di 9 componenti, comunque in numero dispari, tra i quali sono compresi il Presidente e i Vice-Presidenti.

Il Consiglio Direttivo può procedere alla cooptazione, entro il limite del numero massimo di membri previsto al comma precedente, di altri componenti, la cui nomina dovrà essere sottoposta a ratifica dell’Assemblea

In caso di dimissioni di un suo membro o di diversa designazione da parte dell’organismo cui lo stesso appartiene, il Consiglio Direttivo procede alla cooptazione di un nuovo componente.

Il Consiglio Direttivo viene convocato con avviso trasmesso ai singoli componenti almeno 5 giorni prima del giorno fissato per la riunione.

 

Articolo 12

Il Presidente del CEEP-IT è Presidente del Consiglio Direttivo.

Nel caso in cui il Presidente sia assente, le riunioni del Consiglio Direttivo possono essere presiedute da uno dei Vice-Presidenti o, in loro assenza, da un membro del Consiglio Direttivo scelto tra i membri presenti.

Articolo 13

Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno una volta l'anno su richiesta del suo Presidente nel luogo indicato dalla convocazione.

Il Consiglio Direttivo si riunisce anche se la metà dei suoi membri presentano una richiesta scritta al Presidente.

Ogni membro del Consiglio Direttivo può essere rappresentato da un altro membro del Consiglio Direttivo. Ciascun membro può essere titolare di una sola delega.

Per le delibere del Consiglio Direttivo è richiesto il quorum di due terzi dei suoi membri, presenti o rappresentati.

Le delibere del Consiglio Direttivo sono adottate se ottengono il voto favorevole della maggioranza degli amministratori presenti o rappresentati. In caso di parità, il Presidente della seduta dispone di un voto determinante.

 

Articolo 14

E’ di competenza del Consiglio Direttivo:

  • Disporre circa le misure operative per l’attuazione delle direttive dell’Assemblea.
  • Decidere sulle proposte di assunzione di personale.
  • Deliberare circa l’accettazione delle domande di adesione.
  • Convocare l’Assemblea.
  • Designare il rappresentante italiano al “Consiglio di Amministrazione” del CEEP, altro dalla figura del Presidente.
  • Designare i nominativi chiamati a far parte in rappresentanza del CEEP-IT in organismi della Comunità.
  • Designare i nominativi italiani per gli incarichi di Presidente e Relatore Generale delle Commissioni del CEEP.

 

 

Articolo 15

Le disposizioni contenute negli artt. da 11 a 14 del presente Statuto si applicano allorché i Membri effettivi del CEEP-IT siano minimo 7.

 

Nel caso in cui il numero dei Membri effettivi del CEEP-IT sia inferiore a 7, le competenze attribuite dal presente Statuto al Consiglio Direttivo divengono prerogative dell’Assemblea.

 

Presidente e Vice-Presidenti

 

Articolo 16

Al Presidente spettano tutti i poteri necessari per la gestione del CEEP-IT, fatta eccezione per quelli attribuiti all’Assemblea e al Consiglio Direttivo.

 

In particolare, il Presidente:

 

  • Può conferire deleghe specifiche ai Vice-Presidenti.
  • Convoca e presiede il Consiglio Direttivo.
  • Presiede l’assemblea.
  • Cura i rapporti con il Segretariato di Bruxelles e con gli associati.

 

In caso di assenza o impedimento temporaneo, il Presidente è sostituito da un Vice-Presidente. Nel caso in cui il Presidente venga a mancare, dovrà procedersi alla rielezione entro tre mesi.

 

Il Presidente svolge la funzione di delegato di cui all’art. 5 par. 3 del “regolamento” del CEEP e rappresenta la Sezione presso l’Assemblea Generale e il Consiglio di Amministrazione del CEEP.

 

Il Presidente ha, a tutti gli effetti, la rappresentanza legale della Sezione di fronte ai terzi e in giudizio.

 

Articolo 17

L’assemblea può nominare fino a un massimo di 3 Vice-Presidenti.

Il Vice-Presidente coadiuva e assiste il Presidente e, nei limiti del mandato dallo stesso conferitogli, esercita le relative funzioni e rappresenta la Sezione, anche in sede Europea.

 

IV

Modifiche dello statuto-Scioglimento

 

Articolo 18

Tutte le proposte di modifica dello Statuto o di scioglimento del CEEP-IT devono essere deliberate dal Consiglio Direttivo o da almeno due terzi dei membri a pieno titolo del CEEP.

 

Il Consiglio Direttivo deve notificare la proposta di modifica o scioglimento a tutti i membri del CEEP-IT almeno tre mesi in anticipo rispetto alla data in cui l’Assemblea è tenuta a deliberare in merito alla suddetta proposta.

 

L’Assemblea Generale delibera secondo il quorum, la maggioranza e le procedure previste all’art. 8 comma 2.

 

L’Assemblea stabilisce le modalità di scioglimento del CEEP-IT insieme alle procedure di liquidazione.

 

Articolo 19

In caso di scioglimento volontario, l'Assemblea nomina un liquidatore definendone i poteri. L'Assemblea, dopo aver saldato i debiti, deciderà in merito alla destinazione dei fondi residui che dovranno obbligatoriamente essere devoluti ad altra associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità.

 

 

V

Bilancio e contabilità

 

Articolo 20

Le entrate del CEEP-IT sono rappresentate da:

 

  • Quote “ordinarie”, che vengono fissate in misura uguale per tutti i membri effettivi.
  • Quote e contribuzioni supplementari versate da membri effettivi.
  • Contributi versati dai membri associati.
  • Sovvenzioni per specifiche iniziative e oblazioni.
  • Proventi da impieghi di proprie disponibilità finanziarie.

 

Tutti gli utili o avanzi di gestione, nonché le riserve o il capitale accumulati non possono essere distribuiti durante la vita dell’associazione, neanche in modo indiretto, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

 

Articolo 21

L'esercizio finanziario termina il 31 dicembre di ogni anno.

 

Entro il 31 maggio, il Consiglio Direttivo sottopone all’approvazione dell’Assemblea Generale i conti dell’anno appena concluso.

 

 

VI

Disposizioni generali

 

Articolo 22

Le questioni non contemplate dal presente Statuto devono essere regolate secondo la normativa Italiana vigente.

 

Informazioni aggiuntive